fbpx
Sperimentazione (Passaglia et al., 1998a,b) in serra su 8 piante di 4 cultivar (Atlantis, Bravo,
Diabolo, Samba) per un totale di 32 piante per tesi con 3 – 4 irrigazioni alla settimana.
Controllo 1 (C1): substrato base (Brill 3 special: 50% torba nera, 50% torba bianca, 1 Kg/m3 di
fertilizzante NPK )
Controllo 2 (C2): substrato base + 1.5 Kg/m3 di fertilizzante ternario (NPK) a lenta cessione
Tesi 1 (T1): substrato base + 15% v/v di zeolitite a chabasite arricchita in NH4
Tesi 2 (T2): substrato base + 30% v/v di zeolitite a chabasite arricchita in NH4

Rispetto alle piante coltivate su substrato tradizionale (Controllo), quelle coltivate su substrato
contenente il 30% di zeolitite a chabasite e fertilizzazione ridotta al 50% (Tesi) presentano:
• altezza media costantemente minore ma più uniforme (vedi deviazioni standard)
• numero di fiori costantemente superiore
• numero di boccioli superiore

Le piante della Tesi mostrano pertanto una precocità sia nella comparsa dei boccioli che nella loro fioritura , mostrando al termine della coltivazione un maggior numero di fiori, risultano
esteticamente più attraenti e, quindi, commercialmente più pregiate.

Prof. Elio Passaglia

Pubblicato da  Antonio Oliveri

Categorie: zeolite

Lascia un commento