L’impegno di chi crede nella Zeolite

L’impegno di chi crede nella Zeolite

Zeolite Italia No Comments

Zeolite-italia ha condiviso il post di Sylvia Azzolini.
Pubblicato da Antonio Oliveri1 min

Arriverà il giorno in cui il suo utilizzo sarà indispensabile.
Ad oggi 80% d’acqua del pianeta viene impiegato nel settore agroalimentare, nel prossimi 20 anni per produrre abbiamo bisogno piu acqua piu fertilizzanti di sintesi.
Nessuno ne parla, desertificazione dei terreni e deforestazione sono il nostro peggior male.
Ci sono coltivazioni dove usando la Zeolite il consumo di acqua diminuisce del 40%.
Grazie Sylvia Azzolini per il tuo impegno.

Sylvia Azzolini

“Chissà quando riusciranno a capire che l’uso della zeolite corrisponde a dei principi di fisica quantistica e crea energia positiva In qualunque ambiente dove venga distribuito….” Cit.

La zeolite riduce l’utilizzo di acqua

Zeolite Italia No Comments

La zeolite riduce il consumo di acqua ad uso irriguo, in quanto la permeabilità e l’elevata ritenzione idrica delle Zeolititi minimizzano la perdita di acqua irrigua e meteorica sopratutto nei terreni ad elevato posto argilloso (impermeabilità) e nei terreni sabbiosi per effetto del rapido drenaggio.

La zeolite Italiana come parte integrante nel terreno svolge un azione di reversibilità all’infinito come disidratazione e reidratazione dell’acqua dal 10 al 15% , cosi facendo mantiene gradi radicali di umidità e ti temperatura costanti attenuando  in tal modo i negativi effetti causati dei picchi di temperatura e di siccità.

Publicato

Antonio Oliveri

Agricoltura e Floricoltura

Zeolite Italia No Comments

In campo agronomico, le Zeoliti, sono riconosciuti tali solo se il contenuto della roccia supera il 50%,  sulla base di esame ai raggi X tramite metodo Rietveld.

La Zeolite cui supera il 50% della roccia, ( ZEOLITE DI ESTRAZIONE ITALIANA),  e’ stata inserita tra i FERTILIZZANTI, con Decreto del  Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali del 3 Marzo 2015, che migliorano le caratteristiche fisiche del suolo, incrementando la ritenzione idrica, la permiabilita’ e l’areazione del terreno.

Conclusione :

La Zeolite una volta introdotta nel terreno diventa parte integrante e indistruttibile svolgendo per sempre con efficacia gli effetti positivi con conseguenti notevoli vantaggi sia sull’ambiente che economici ( quali aumento della produzione, risparmio di acqua e di fertilizzanti) .

Pubblicato da:

Antonio Oliveri

GLI EFFETTI ZEOLITE SULLA NUTRIZIONE ANIMALE

Zeolite Italia No Comments

Sperimentazione in vivo sull’ utilizzo della zeolite come additivo in percentuale del 2% per peso massa, su: SUINI, VITELLONI LIMOUSINE, BUOI DA MACELLO, GALLI DOMESTICI, POLLI BROILER, CONIGLI, TROTE ARCOBALENO, hanno evidenziato un netto miglioramento del peso in funzione della quantità del cibo assunto, un importante riduzione di AMMONIO (scarti di mangimi, urine, liquami ) quale conseguenza di cattivo odore e gas serra, riduzione delle malattie e tasso di mortalità, un sostanziale aumento della struttura ossea.

Sintesi di studi dal 1968 al 2012

A cura dei Professori :

Kondo, Wagai, Vrzgula, Bartko, Bergero, Benatti, Nestorov, Skalickà, Leonard, Andrews

Passaglia, Marchi, Torii, Guingand, Grobner, Vest, Shutze, Nestorov, Lanari.

Pubblicato da:

Antonio Oliveri

ZEOLITE E COMPOSTAGGI ZOOTECNICI

Zeolite Italia No Comments

Sapevate che :
Mescolando dell Zeolite con compostaggi di reflui zootecnici diminuisce dell 80% la perdita di azoto aumentando così notevolmente il potere fertilizzante .
Antonio Oliveri

La Zeolite contrasta la desertificazione

Zeolite Italia No Comments

L’eccessivo apporto dei fertilizzanti di sintesi, associato all’ utilizzo di acque irrigue rappresenta una serie minaccia all’ Ambiente in quanto altera il contesto microbiologico del terreno con conseguente progressiva perdita di fertilità sino al raggiungimento della sterilità definita come desertificazione.

L uso di Zeolite diminuisce fortemente questo processo contrastando la desertificazione diminuendo l’uso di acqua e fertilizzanti di sintesi .

Prof. Elio Passaglia

Pubblicato da

Antonio Oliveri

Perche la Zeolite di estrazione Italiana e’ superiore rispetto alla restante Zeolite nel mondo

Zeolite Italia No Comments

La zeolite di estrazione Italiana ha un elevatissimo scambio cationico, la sua elevata carica positività assorbe e ricambia dall’ esterno con facilità e velocita .

Esempio: le cariche positive che assorbe sono NH4+ (AMMONIO)

Publicato da :

Antonio Oliveri

Cosa succede se trattiamo una piantagione con Zeolite

Zeolite Italia No Comments

Cambia la struttura delle piante, si area bene il terreno, si facilita lo sviluppo radicale sia in larghezza che profondità della radice.

Si ottiene in maniera efficace del risparmio idrico.

Dottoressa Sylvia Azzolini

Publicato da:

Antonio Oliveri

La zeolite non come costo

Zeolite Italia No Comments

Da un intervista presso un Azienda Agricola si evince il fatto che mantenere un terreno coltivabile costa molto, come gestione e di mano d’opera.
Il miglioramento della resa dei fertilizzanti e risparmio idrico ottenuti grazie alla Zeolite consentono una diminuzione dei costi nel tempo  per sempre.
Bisogna pensare che il trattamento, Zeolite,  nel terreno viene fatto una sola volta.
Non dobbiamo pensare alla Zeolite come un costo fisso periodico, ma Zeolite come investimento di notevole risparmio economico, economico perché costa  un solo trattamento, perché le piantagioni offrono maggiore  resa, perché risparmiamo su costi gestionali e mano d’opera .

Test Zeolite in floricoltura

Zeolite Italia No Comments

 

La Zeolite Italiana ha le seguenti proprietà chimico fisico

(elevata e selettiva CSC, elevata ritenzione idrica, permeabilità, bassa densità, disidrata)

La zeolitite può essere utilizzata allo stato naturale in associazione con i concimi naturali (stallatico, liquami zootecnici) e fertilizzanti di sintesi (sali solubili di azoto, potassio, fosforo).

Dopo arricchimento (naturale o artificiale)
L’effetto benefico della zeolitite dipende dalla tipologia del terreno: in generale, aumenta all’aumentare della componente calcarea e silicea e al diminuire della componente argillosa.

•  La quantità, qualità e modalità d’impiego variano al variare del tipo di coltura e, pertanto, vanno attentamente valutate caso per caso

Vantaggi

• miglioramento quali-quantitativo della produzione
• Valorizzazione dell’utilizzo dei fertilizzanti e dei concimi
• riduzione dell’utilizzo di acqua per l’irrigazione  • riduzione dell’inquinamento del sistema idrologico

Test presso alcuni vivai

La ns zeolite è stata utilizzata al 16% in una miscela così composta:

torba 84% -zeolite 16%.

Il test conseguito dal mese di Marzo a Settembre ha interessato piantine di vario tipo distinte in due tipi di trattamento, con zeolite e senza.

Cosa succede

Succede che nei mesi estivi la zeolite funge da serbatoio in virtu’ del fatto che le piantine venivano irrigate.

Nel mese di Settembre, nel momento in cui viene sospesa l’irrigazione entra in atto la zeolite rilasciando acqua e nutrienti.

Il ferro presente nell’acqua si è reso disponibile alle piante grazie alla CSC della zeolite : il ferro è indispensabile per non fare diventare le foglie di colore giallo quale sintomo di carenza.

Articolo publicato da:

Antonio Oliveri